Crea sito

editorial #9 THE FAST DEVELOPMENT MECHANICS

Umberto Boccioni – Visioni Simultanee – 1911

LE MECCANICHE DELLO SVILUPPO VELOCE

di Orazio Caruso


La tecnica è quell’insieme di azioni strumentali che aiutano l’uomo nella risoluzione di determinati problemi. La tecnologia, che per definizione utilizza la scienza per risolvere procedimenti complessi, è una compagna ormai insostituibile del nostro agire quotidiano. A questo proposito, da un po’ di tempo mi pongo una domanda: quanto e soprattutto in che modo, il processo relativo alla produzione e allo sviluppo della tecnologia influenzano l’agire e la felicità degli uomini?

E’ difficile immaginare la contemporaneità senza scienza e tecnologia: senza di quest’ultima in pratica non si parla di sviluppo. Ed essa serve per migliorare la qualità della vita, almeno in teoria. La tecnologia, si sa, tocca tutti i settori, di conseguenza influenza la nostra vita in maniera notevole. Ciò che non è ancora chiaro a tutti, è che il pilota dello sviluppo della tecnologia, e con essa dell’umanità di oggi, ce lo insegnano pensatori come Galimberti o Baumann, è la tecnica. Come dire che il fine del progresso è il progresso stesso e non il fatto che si facciano nuove scoperte funzionali ad uno scopo.

Nel campo della medicina, quando si riesce a curare patologie anche gravi, per merito di una scoperta scientifica ci sono pochi dubbi sul fatto che la scienza (e la tecnologia) siano state al servizio dell’umanità. Quindi è giusto da un punto di vista etimologico parlare di progresso.

La questione è se i termini della ricerca scientifico-tecnologica abbiano come fine etico quello di migliorare la qualità della vita delle persone.

Ricerca e sperimentazioni sono spesso fini a se stesse, o assecondate alla produzione di prodotti appetibili alle masse perché di tendenza.

Continua a leggere


Umberto Boccioni – Dinamismo di un ciclista – 1913

EDITORIAL

THE FAST DEVELOPMENT MECHANICS

text and translations by Orazio Caruso

The technique is that set of instrumental actions that help man in solving certain problems. Technology, which by definition uses science to solve complex procedures, is an irreplaceable companion of our daily work. In this regard, I have been asking a question for a while: how and in what way does the process of producing and developing technology influence the actions and happiness of men?

It is hard to imagine modernity without science and technology: without it, in practice, it is not about development. As we know it serves to improve the quality of life, at least in theory. Technology, we know, affects all sectors, and consequently influences our lives remarkably. What is not yet clear to everybody is that the rider of the development of technology, and with it of today’s humanity, as they say Galimberti or Baumann for example, is the technique.

That is like saying that the end of progress is progress itself, not the fact that new functional discoveries are being made for a purpose. In the field of medicine, when serious diseases are cured, due to scientific discovery, there is little doubt that science (and technology) are serving humanity. So it is right from an etymological point of view to talk of progress.

The question is whether the terms of scientific-technological research have as an ethical goal the improvement of the quality of people life.Often research and experimentation are ends in themselves, or based on attractive products to the masses because very fashionable.

Continue reading

Author: Orazio Caruso

Share This Post On