Crea sito

Imago Urbis

Marassi

testo di Marco Marassi

La foto appartiene ad una serie, Imago Urbis.

Difficile confrontarsi fotograficamente con una città come Roma, si rischia di cadere nel risonante, enfatico e sostanzialmente vuoto. Ho scelto quindi di descrivere questa città cercando luoghi insoliti non immediatamente riconducibili “all’iconografia” della città.

In ogni scatto della serie provo ad individuare uno specifico anello di un più generale bisogno di descrivere l’Urbe attraverso un leitmotiv basato , senza dubbio, sulla dicotomia, la contraddizione.

In questa foto, tento di raffigurare lo stridente contrasto, che a mio avviso nelle città appare più evidente, tra artificiale (umano) e naturale. L’artificiale è rappresentato formalmente dal geometrico, ovvero ciò che l’uomo progetta e costruisce. La natura d’altro canto raramente si manifesta racchiusa in forme geometriche perfette: Il naturale è l’albero, unica figura non geometrica stretta nella morsa del continuo ricorrere di triangoli e rettangoli.

The picture belongs to the series called “Imago Urbis”.

Translation by Davide Luca

The picture belongs to the series called “Imago Urbis”.

It is quite difficult to speak about Rome by photography. The risk is to fall in stereotype, an emphatic, and essentially empty image. So I chose to describe this city looking for unusual places, not directly connected to the city’s imaginary. In each shot of the series I try to find a specific hinge of the general need to approach and describe the Urbe through a leitmotiv based on dichotomy and contradiction. In this picture, I want to represent the harsh contrast between natural and artificial, which is much more evident inside the city. The artificial is the geometric part, that is what man designs and builds. On the other side nature can be rarely framed in perfect geometric shapes. Here nature is the tree, the only non-geometric figure in the picture, compelled in the grip of the obsessive presence of triangles and rectangles.

Share This Post On